COAM, ACRONIMO DI CONSERVE ALIMENTARI MORBEGNO

L’azienda fondata da Luciano Gusmeroli oltre 50 anni fa affonda le proprie radici nella splendida Valtellina, cuore delle Alpi e terra generosa di frutti oltre che ricca di tradizioni culinarie e antichi saperi.  Ed al rispetto di questi saperi la Famiglia Gusmeroli ha sempre voluto mantener fede: un sapere fatto di maestria artigiana, rispetto della terra e del prodotto, dell’ambiente e di tutti coloro che concorrono alla realizzazione delle specialità alimentari lavorate da COAM. 

Un rispetto che si traduce nella selezione delle migliori materie prime di origine naturale, coltivate o pescate secondo rigidi criteri di sostenibilità, che vedono al centro dell’attività di raccolta o pesca la salvaguardia dell’ambiente e delle specie stesse al fine di evitare dannosi sovrasfruttamenti delle risorse, preservando così i preziosi doni della terra e del mare anche per le future generazioni.

Un impegno costante, che richiede un grande sforzo imprenditoriale e forti investimenti, ma che viene premiato dal riconoscimento di prodotti qualitativamente superiori: come il nostro celebre Salmone Reale Selvaggio del Pacifico, oggi prodotto leader della sua categoria grazie alle indiscusse proprietà organolettiche e nutrizionali oltre ad un squisitezza di gusto davvero unico.

Impegno rivolto anche e soprattutto a garantire i sempre più severi standard di sicurezza richiesti dal mercato globale sia in termini di protezione della forza lavoro, che del prodotto stesso e del consumatore, alla costruzione di un nuovo stabilimento tecnologicamente all'avanguardia.
 Sul fronte della salvaguardia dell'ambiente lo stabilimento è dotato di un grosso impianto fotovoltaico in grado di abbattere drasticamente il fabbisogno energetico mentre l'impianto di teleriscaldamento contribuisce a limitare la produzione di CO2


STORIA

All'inizio del 1964 Luciano Gusmeroli fonda a Morbegno, in bassa Valtellina, la COAM. Il territorio del morbegnese già nel tardo ‘800 vide l'avvio di una florida attività industriale conserviera dedita alla lavorazione dei deliziosi funghi porcini di cui ne sono sempre state ricche le valli circostanti e che grazie alla lunga tradizione culinaria locale ed alla facilità di raggiungere i mercati nazionali ed internazionali permise alle aziende conserviere del luogo di crescere ed affermare l’arte conserviera di Morbegno.  Ed è a questi principi che Luciano Gusmeroli si è voluto ispirare nel fondare la sua Azienda: ai valori di una tradizione locale fatta di maestria ed attenzione artigianale nella lavorazione non solo dei pregiati boleti ma anche di molti prelibati vegetali di cui ne è ricco il suolo italiano. Prodotti genuini che negli anni hanno consolidato la fama conserviera dell’Azienda e che oggi si sono tradotti in una linea di vegetali “Le Conserve di Morbegno”

COAM non è solo sinonimo di funghi porcini e antipasti vegetali, con il proprio marchio Scandia, oggi è diventata specialista leader nella lavorazione dei pesci più pregiati provenienti dai mari di tutto il mondo e trasformati, sempre nello stabilimento di Morbegno, in prelibate specialità gastronomiche come il celebre e maestoso Salmone Reale Selvaggio del Nord Pacifico, vero e proprio fiore all’occhiello dell’intera produzione COAM. 


COME E' ARRIVATO IN VALTELLINA UN SALMONE SELVAGGIO?

Grazie ad una brillante intuizione del suo fondatore che agli inizi degli anni ‘70 vide proprio nel salmone quella novità di assoluto pregio in grado di ingolosire i palati italiani. Dall’approfondito studio della materia prima e dei metodi di lavorazione portato avanti proprio nelle terre di origine del salmone, il Canada e l’Alaska, COAM ha saputo affermare la propria qualità nell’ affumicatura e nella trasformazione di questo straordinario pesce tanto da esserne oggi leader europeo. 

Una scelta ampiamente premiata quindi, che ha visto ben presto il marchio Scandia allargarsi ad altre specialità di pesce pescato come il tonno, il pesce spada, le trote e molti altri fra i quali il lavarello di cui ne è ricco il vicinissimo Lago di Como.

Materie prime pregiate e uniche che necessitano di grandi cure e attenzioni: come la filettatura e la salatura ancora oggi manuale, ma di fatto l’unico metodo in grado di garantire uno scrupoloso controllo della qualità delle carni, mentre il ciclo di affumicatura e confezionamento è affidato ad impianti e macchinari di ultimissima generazione che garantiscono la massima sicurezza igienico/sanitaria.


AZIENDA E STABILIMENTO DI LAVORAZIONE

Ampie vetrate che spaziano su suggestivi panorami alpini: questo è lo stabilimento di lavorazione ed affumicatura di prodotti ittici ideato e costruito da COAM anche per venire incontro alle richieste di una clientela sempre più numerosa ed esigente; grandi e luminosi locali nei quali dalle pareti ai soffitti, dai serramenti alle attrezzature regna esclusivamente l'acciaio inox. 

Un'altra particolarità che colpisce immediatamente il visitatore è la totale assenza di motori elettrici, compressori, frigoriferi o pompe, a vista; tutto è stato volutamente confinato in appositi vani tecnici, esterni al fabbricato, così da isolare pericolose fonti di inquinamento e rumore e scongiurare il pericolo che interventi di manutenzione possano provocare la contaminazione dei prodotti alimentari. 

Le sale di lavorazione sono tutte dotate di un sofisticato impianto di condizionamento d'aria che mantiene una temperatura costante di 12°C, indispensabile per prevenire la proliferazione batterica. Utilizzando la stessa tecnologia impiegata nelle sale operatorie, il condizionamento avviene con un flusso continuo di aria sterile che, oltre a garantire livelli di igienicità assoluta negli ambienti, impedisce, grazie ad una leggera pressurizzazione, l'ingresso accidentale di aria esterna dalle porte. 
Un sofisticato impianto di lavaggio centralizzato entra in azione ad ogni fine turno e raggiunge con getti di acqua a 80°C alla pressione di 200 atmosfere tutte le superfici, provvedendo alla totale disinfezione dei locali.

Anche nella fase di affumicatura del salmone, che avviene in apposite celle, i nuovi impianti completamente automatizzati utilizzano una tecnologia d'avanguardia. I generatori di fumo permettono la produzione di un fumo di legna naturale a bassa  temperatura costantemente controllata.

Il nuovo stabilimento COAM rispecchia perfettamente la filosofia produttiva che da sempre caratterizza le scelte del suo fondatore, Luciano Gusmeroli. Tradizione ed innovazione sono le parole d'ordine aziendali: innovazione nella tecnologia di conservazione, per garantire alimenti sempre perfetti dal punto di vista igienico, ma nessuna rinuncia a quei metodi di lavorazione artigianale, di tradizione millenaria, spesso lunghi e costosi come la filettatura e la salatura ancora oggi manuale, ma che assicurano i risultati migliori dal punto di vista organolettico e che rendono ogni prodotto COAM una prelibatezze gastronomica.  

Oggi la bella storia familiare, fatta d’ingegno e d’impegno, prosegue grazie a Luciano Gusmeroli e ai suoi figli, i quali fermamente credono che solo nell’assoluto rispetto delle tradizioni e nell’utilizzo delle migliori materie prime, selezionate con criteri di sostenibilità e sapientemente lavorate in modo sano e genuino, ci possa essere continuità e futuro nel mondo della moderna alimentazione.